LUCE PULSATA

epiledia

La luce pulsata è la tecnica di epilazione permanente più diffusa, sia per gli ottimi risultati ottenuti, sia per la sicurezza garantita dal suo utilizzo. I dispositivi a luce pulsata (IPL: Intense Pulsed Light) emettono una gamma di lunghezze d'onda comprese tra i 390 e i 1200 nm. Un sistema di filtri selettivi determina l'intervallo di lunghezze desiderato, al fine di ottenere effetti diversi, dalla "fotoepilazione" al "fotoringiovanimento".

 

Fotoepilazione (luce pulsata)

L’epilazione permanente agisce sulla matrice del pelo, la struttura cellulare situata alla base del follicolo pilifero e responsabile della formazione e della crescita del pelo.

L’epilazione permanente attualmente viene eseguita con apparecchiature laser o a luce pulsata.

L’energia luminosa emessa dal manipolo viene catturata dalla melanina e trasformata in calore, che distrugge la matrice pilifera.

La durata di ogni impulso di energia è lungo abbastanza da essere assorbito dal follicolo, ma non abbastanza da estendersi alla pelle che lo circonda. L'azione quindi risulta molto mirata e selettiva, assolutamente sicura per la pelle.

La radice del pelo è a contatto con la sua matrice solo nella fase di crescita (fase anagen), terminata la quale il pelo migra verso la superficie della cute (fase catagen) e infine viene espulso (fase telogen).

Share by: